Ginepro comune

(Juniperus communis L.)

Juniperus communis è una pianta perenne con portamento variabile: in pianura si presenta sotto forma di albero (5-6 m di altezza), mentre in montagna assume una forma arbustiva, più o meno prostrata. Le foglie, persistenti, sono aghiformi, molto appuntite e pungenti. Generalmente sono inserite sui rami in caratteristici verticilli a tre. I frutti, che maturano ogni due anni, sono delle pseudobacche sferiche, di colore blu.

Ginepro comune

FAMIGLIA
Cupressaceae

NOME PATOIS
Dzèn-èivro, räcketrò (Gressoney), z'reckelti (Issime).

ETIMOLOGIA
L'origine dell'epiteto generico Juniperus è assai controversa; secondo alcuni sembra derivare da l celtico gen (cespuglio) e prus (acre), alludendo al portamento della pianta ed al sapore dei frutti. L'origine latina è invece legata al termine junior (giovane) e pario (partorire), in relazione alla maturazione scalare dei frutti.

DIFFUSIONE
Pianta originaria dell'emisfero settentrionale, il ginepro è presente su tutta la penisola italiana. In Valle d'Aosta è stato osservato su tutto il territorio, dalle quote più basse sino ad oltre 2800 m.

PARTI UTILIZZATE
Galbuli (coccole, pseudobacche)
Rametti fogliosi solo nell'uso popolare.

ATTIVITA PRINCIPALI
Diuretica, stomachica, carminativa, bechica, antispastica, antisettica delle vie urinarie e balsamica.

PREPARAZIONI

  • Infuso
  • Decotto
  • Vino
  • Tintura
  • Olio essenziale

USI TRADIZIONALI IN VALLE D'AOSTA
Il ginepro, in Valle d'Aosta, è sempre stato utilizzato in tutte le sue parti. Il legno veniva utilizzato sottoforma di decotto e di vino per il suo potere sudorifero oppure bruciato per la disinfezione delle case e delle stalle. Le fumigazioni venivano anche sfruttate per i mal di gola e per i problemi respiratori, oltre contro dolori muscolari e articolari.
Le foglie venivano utilizzate sottoforma di decotto per le proprietà diuretiche e digestive e, per uso esterno, per l'azione antieczematosa.
I galbuli sono sempre stati molto utilizzati per le loro proprietà aromatizzanti, toniche, stomachiche, digestive, balsamiche, espettoranti, sudorifere, diuretiche ed eccitanti. Una delle preparazioni tipiche della nostra regione è lo dzenevrà, considerato uno dei rimedi naturali più validi contro il mal di pancia. La preparazione è molto lunga e se ne ricava una specie di marmellata molto amara.

COLTIVAZIONE
Il ginepro è una pianta pioniera, eliofila, che ben tollera sia il freddo che la siccità. Generalmente si trova allo stato spontaneo: la sua coltivazione ha assunto un recente interesse, tuttavia è ancora in fase di sperimentazione e limitata a particolari esigenze e condizioni.

Ricerca rapida

Eventi

Vedi tutti
06
NOV
Maison des Anciens Remèdes - 20h30
03
GEN
Maison des Anciens Remèdes